Esaurito

Snake ate my Heart

900

Categoria:

Dimensioni 80×50 cm.

Questo prodotto non è disponibile

2020. La prima opera di Ellamadonna.
Realizzata durante un caldo mese di giugno, e rappresenta un ricordo doloroso che l’artista ha cercato di esorcizzare, un ricordo d’infanzia dove la spensieratezza abbandona indelebilmente il suo cuore.

C’è trauma e violenza, il quadro è tanto piccolo quanto intenso.
L’artista sceglie infatti la tecnica a colata, non a trascinamento: un pezzo di vita vomitato in 30×50 cm e descritto sapientemente con un serpente che mangia un ventricolo. “Snake” è la trasposizione di un pezzo di vita.

“Il lockdown post pandemico in casa mi ha fatto guardare in faccia, mi ha spinto a fare cose che non ho mai avuto il coraggio di fare ed è nato questo come prima parola del mio nuovo vocabolario.”

2020. La prima opera di Ellamadonna.
Realizzata durante un caldo mese di giugno, e rappresenta un ricordo doloroso che l’artista ha cercato di esorcizzare, un ricordo d’infanzia dove la spensieratezza abbandona indelebilmente il suo cuore.

C’è trauma e violenza, il quadro è tanto piccolo quanto intenso.
L’artista sceglie infatti la tecnica a colata, non a trascinamento: un pezzo di vita vomitato in 30×50 cm e descritto sapientemente con un serpente che mangia un ventricolo. “Snake” è la trasposizione di un pezzo di vita.

“Il lockdown post pandemico in casa mi ha fatto guardare in faccia, mi ha spinto a fare cose che non ho mai avuto il coraggio di fare ed è nato questo come prima parola del mio nuovo vocabolario.”